"ELVIS in concert 1945 - 1977" di Sebastiano Cecere

Ecco un libro che non faticherà a conquistare un posto di assoluto rilievo nella vastissima bibliografia di Elvis. L'attività concertistica rappresenta uno degli aspetti più affascinanti della carriera di questo straordinario artista, e nello spettacolare volume di circa 800 pagine che sto presentando viene analizzata con attenzione e cura certosina. Per chi come me ama i concerti del Re, li ascolta e studia da moltissimi anni, ELVIS IN CONCERT 1945 - 1977 è un libro destinato ad essere consultato centinaia di volte, fino a consumarlo! Mi piacerebbe soltanto sapere quanto tempo ha impiegato l'autore per completarlo, non deve essere stato facile destreggiarsi fra un'infinità di notizie e registrazioni audio. Eppure Sebastiano Cecere (grande esperto elvisiano) è riuscito a portare a termine un lavoro incredibile, che in futuro costituirà un imprescindibile punto di riferimento per chiunque vorrà affrontare l'argomento "Elvis dal vivo". Ci sarà tempo per parlare del libro sul blog, dal momento che questo è soltanto un post di presentazione, intanto posso tranquillamente affermare che già ieri sera mi ha fatto fare molto tardi, e che oggi ha rischiato di farmi disertare un appuntamento di lavoro... ero così assorto nella lettura che me ne ero completamente dimenticato!

Sebastiano Cecere
ELVIS in concert 1945 - 1977
Prefazione di Bruno Ruffilli
Editore: Nuovi Equilibri
Collana: Grande sconcerto


DESCRIZIONE (Dalla quarta di copertina del libro)

Elvis è vivo. Non perché – come alcuni fan sono disposti a giurare – inscenò la sua morte il 16 agosto 1977. Elvis vive perché la sua figura, la mitologia che si è creata intorno alla sua persona, la sua influenza sul mondo del pop e del rock, sulla società tutta sono immortali.
Elvis è stato l'incarnazione stessa dello spirito dei tempi. Più rilevante a fini storici per la seconda metà del Novecento di molti personaggi della politica e della cultura cosiddetta alta, è stato l'icona della gioventù che negli anni Cinquanta reclamava il suo diritto di esistere, divertirsi, spendere e amare in America (e nel mondo). Poi, è diventato il simbolo stesso dello show business fino agli anni Settanta inoltrati, quando, tra l'altro, il rock cambiò definitivamente faccia.
Questo libro è il resoconto più dettagliato mai apparso, a livello internazionale, dell'attività concertistica di Elvis, e ci accompagna giorno per giorno nella vita del performer Presley. Consultando migliaia di fonti e raccogliendo pazientemente negli anni testimonianze dirette e indirette, Sebastiano Cecere ha portato a termine un lavoro immane: ha setacciato la stampa locale americana, interpellato decine e decine di persone che hanno assistito ai concerti di Elvis, ascoltato tutte le registrazioni emerse, letto e messo a confronto la sterminata bibliografia “elvisiana”, rintracciando le contraddizioni e facendo emergere nuove interpretazioni, nuovi dati.
È un lungo viaggio nel cuore dell'America, una mappa che ricostruisce affettuosamente, ma obiettivamente, la geografia emotiva di uno Stato e di un ragazzo umile che diventò di colpo la più grande star musicale di tutti i tempi, con tutti i suoi tic, le sue debolezze, la sua profonda umanità. Non a caso, quando si parla di rock, istintivamente si dà come data di nascita il 1954, anno in cui Presley compare “ufficialmente” sulle scene con il primo singolo...


L'AUTORE (Dalla terza di copertina del libro)

Sebastiano Cecere (1962) ha fondato e diretto per oltre 25 anni l’Elvis Presley Club Of Italy, con lo scopo di unire tutti gli appassionati italiani di questo artista e continuare a divulgarne il messaggio umano, ma soprattutto artistico. Il club ha organizzato convention, viaggi negli Stati Uniti e manifestazioni varie, con l’obiettivo di dare alle stesse un taglio squisitamente culturale. Per la sua attività ha ricevuto numerosi premi. Ha partecipato ai principali programmi radiofonici e televisivi (Domenica In, Uno Mattina, Alle Due Su RAI1, Tutti Figli Di Elvis, Misteri, ecc.) e collaborato con le principali testate giornalistiche.

11 commenti:

  1. Ero iscritto al club di Cecere...ne ho sempre apprezzato la competenza e la pacatezza...ho avuto la fortuna di passare con lui qualche serata e di scambiare opinioni...naturalmente ho acquistato il libro che è già diventato,come hai giustamente sottolineato tu,un Must da consultare e leggere continuamente...ciao Roberto

    RispondiElimina
  2. Anch'io ero iscritto, che tempi... Grande libro, mi è piaciuto moltissimo per impostazione e contenuti, probabilmente tra qualche tempo scriverò una recensione più approfondita. Buona serata Ivan!

    RispondiElimina
  3. L'Elvis fun club di Sebastiano Cecere è stato un passaggio "quasi" obbigato per i fan di Elvis negli anni 80 e 90: ricordo l'iscrizione immediata causa anche la recente chiusura del club di Recanati...ma Sebastiano, da grande competente ed appassionato di Elvis si mise subito in pista per fondare un nuovo fans club che ebbe ottimi risultati per i grandi lavori che gli dedicava nei suoi giornalini. Basta leggere alcune sue edizioni per immaginare come ha dovuto lavorare per questo suo nuovo libro. Sono sicuro che avrà un ottimo successo questa immancabile "opera" Elvisiana!

    RispondiElimina
  4. Ritrovo per ex iscritti a quanto pare...
    Iscritta anch'io negli anni 80 e 90. Ho partecipato al primo viaggio verso gli Usa organizzato dal Club. Non sapevo del libro. Bravo Seba! Ho sbirciato il blog. Mi sembri esperto, Roberto. Anche di vinile suppongo. Mi sa che ti chiederò info: sono negli Usa in questo momento e non si sa mai: chissà cosa posso trovare qua... Grazie. Ciao :)

    RispondiElimina
  5. @ Dona: Sono d'accordo con te! Io ricordo di non essermi iscritto immediatamente, mi pare fosse il 1989, ma la fanzine di Sebastiano è stata fondamentale per ampliare la mia conoscenza del mondo di Elvis. PS: Questo è davvero un grande libro!

    RispondiElimina
  6. @ Eliana: Grazie dei complimenti, spero che passerai ancora da queste parti! Seguo e studio Elvis da ormai 35 anni, questo blog è il diretto risultato della mia passione... :)
    Divertiti negli Usa, e chiedi quello che vuoi!! Ciao

    RispondiElimina
  7. anche io ero iscritto al fan club di Sebastiano Cecere ma purtroppo non ho partecipato al viaggio a Memphis ma alla pagliacciata della trasmissione "caro amico Elvis" del 98.. dove lo conobbi negli studi rai e capii quasi subito di avere di fronte un grande conoscitore di Elvis, volevo dire che ho compreto il libro e da qualche sera ho iniziato a leggerlo (ne avrò per molte sere data la mole) è davvero interessante e fatto bene lo consiglio a tutti i fans!!

    RispondiElimina
  8. Grazie Killer! Questo libro è splendido, io lo consulto spesso! :)

    RispondiElimina
  9. Ho vissuto quindici anni in Italia, dal 1992 al 2006. È stato un gran piacere fare parte del Club di Sebastiano. Adesso ho fatto una zia che vieni in Brasile portare il libro per questo Natale 2012!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento, che fino a questo momento mi era sfuggito. Ti chiedo scusa. Spero che nel frattempo tu sia riuscito a leggere questo bellissimo libro! Ciao!

      Elimina
  10. Il libro è arrivado, e come;
    http://elvisforeversorocaba.blogspot.com.br/2013/02/elvis-in-concert-o-livro-dos-livros.html
    Tanti saluti

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...