I AM AN ELVIS FAN

Dal prossimo 31 luglio potremo arricchire le nostre collezioni con l'ennesimo greatest hits del nostro artista preferito, comprensivo di alcune canzoni che probabilmente abbiamo già su un'infinita serie di dischi... Arricchire? A prima vista il cd in arrivo sembra il classico prodotto da evitare, pena l'ulteriore alleggerimento delle nostre già provate tasche in cambio di poco, per quanto possa sembrare assurdo considerare "poco" una manciata di classici senza tempo. Non è un paradosso, dal momento che brani meravigliosi come Hound Dog e Jailhouse Rock non possono certo essere considerati un investimento vantaggioso per l'appassionato di lunga o media data, però bisogna considerare che ci sono nuove schiere di fans da conquistare, per assicurare quel ricambio generazionale che è indispensabile per il futuro della musica di Elvis Presley. In realtà I AM AN ELVIS FAN - A COLLECTION OF ELVIS SONGS CHOSEN BY THE FANS si pone su un piano del tutto particolare che, come si evince dal titolo, lo rende diverso da tante altre compilazioni simili nel contenuto: grazie ad una campagna pubblicitaria che ha avuto molta diffusione sul web, sono stati infatti gli stessi sostenitori del Re a scegliere il materiale che costituirà la tracklist definitiva, resa nota il 15 giugno. Questo è stato possibile mediante la votazione (durante i primi dodici giorni di maggio) delle tre canzoni preferite per ciascuna delle sette categorie musicali preparate allo scopo, relative agli anni '50 e '60, al country, ai film, alle love songs, al gospel e ai concerti. L'evidente limite di questa operazione congiunta fra Legacy Recordings (divisione della Sony) ed Elvis Presley Enterprises (EPE) è stato quello di consentire la scelta pescando da una lista di appena 91 canzoni del vasto catalogo musicale di Elvis, ed è scontato rilevare che alcune omissioni eccellenti fanno e faranno discutere. In effetti sono moltissimi i pezzi altamente rappresentativi del talento di Elvis rimasti fuori dai giochi, inutile elencarne qualcuno in questa sede, anche se Reconsider Baby... Ma a conti fatti, evitando di essere critici ad oltranza, bisogna riconoscere che l'idea alla base di I AM AN ELVIS FAN è davvero interessante e coinvolgente, anche perché grazie all'invio di una foto tramite i vari social network, un buon numero di persone avrà la possibilità di vedere inserito il proprio volto sul mosaico che andrà a formare Elvis in copertina! Anzi, chi ha prenotato il disco sul sito ufficiale durante il periodo di selezione delle canzoni, potrà leggere il suo nome in una limited - edition del cd, purché ci sia spazio a sufficienza per tutti. Sfortunatamente non sono fra i partecipanti, però confesso che non mi sarebbe dispiaciuto far parte del progetto. Ormai posso soltanto immaginare l'emozione nel riconoscere i miei lineamenti sul sopracciglio di Elvis!

7 commenti:

  1. Ma facceli riconoscere a noi i tuoi lineamenti, dai!!!

    RispondiElimina
  2. Sai come la penso, riguardo queste emissioni... :)
    Lo acquisterò, ma con mooooolta calma... ;)

    RispondiElimina
  3. La penso come te, però la mia calma è finita alcuni giorni fa...
    Non che volessi comprarlo, ma me lo sono ritrovato davanti e a quel punto ho ceduto! :)

    RispondiElimina
  4. .. diciamo che ha tutti i pregi che fino ad oggi hanno caratterizzato le uscite della legacy ediction; contenuto super, audio ottimo (o cmq il migliore disponibile) eleganza della confezione e prezzi modici,in pratica a mio avviso il modo migliore per iniziare a collezionare la Musica di Elvis oggi... ovvio che "Prince From Another Planet" non può mancare sugli scaffali di qualsiasi fan di Elvis e questo soprattutto per il contenuto del dvd! i sottotitoli in italiano mi hanno dato la possibilità di apprezzare il documentario davvero ben fatto con cui si apre il dvd nonchè la professionalità e l'ironia di Elvis durante la conferenza stampa, ci sono momenti davvero simpatici come l'espressione di Elvis dopo la risposta del colonnello alla domanda sul perchè fosse stato filmato il concerto di Boston e non quello di New York (va vista non si può descrivere). Ricordo di aver letto che durante questa conferenza Elvis indicava It's Now Or Never come la sua canzone preferita ma evidentemente non è stato filmato.. ma ora che ci penso manca anche la risposta sull'assenza di Priscilla.. bhà, certo che in alcuni momenti il montaggio sembra fatto alla "comm ven ven" (con superficialità).
    Ovviamente il pezzo forte è il filmato dello show del pomeriggio (il meglio lo si vede già nel documentario) che dire la pelle d'oca quando entra e quando esce.. i momenti clou sono l'attacco blues di Hound Dog e il finale karate di Suspicious Minds! purtroppo non è stato filmato l'intero show ma ti assicuro che vale la pena cercare e godere di ogni prezioso frammento!!
    Forse (non ho notizie) l'anno prossimo in occasione dei quarant'anni dall'Aloha la legacy farà un prodotto simile e spero finalmente di ascoltare l'audio dell'Aloha come merita!!

    RispondiElimina
  5. Roberto mi sono accorto solo adesso di aver pasticciato nell'inserimento del testo... fammi sapere dove andrebbe inserito... le mie intenzioni erano di inserirlo nel tag casa, ma magari sbagliavo ugualmente.. ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao Killer, purtroppo sui blog si può rispondere soltanto al termine di un post, ma non importa, ho letto con grande interesse quanto hai scritto! Altro non posso dire al momento, perché non ho l'ho ancora comprato... intanto ti ringrazio per questo lungo commento!! Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...