UN DIAMANTE PER ELVIS


La carriera di Elvis è costellata di record che la rendono unica e irripetibile, ma a questo straordinario artista continuava a sfuggire il disco di diamante, che la RIAA (Recording Industry Association of America) assegna ai dischi che raggiungo e superano i 10,000,000 di copie vendute. Ebbene, questa lacuna sarà colmata durante la Elvis Week 2012, quando la Sony consegnerà il prestigioso trofeo conquistato dall' ELVIS' CHRISTMAS ALBUM Camden del 1970, riedizione dell'omonimo album di tredici anni prima con una tracklist leggermente diversa. Dunque, a raggiungere il fatidico traguardo è un disco in linea economica che all'epoca non si distinse certo per il suo impatto commerciale, e a questo punto bisogna esaltare la lungimiranza dei discografici che ne curarono la realizzazione quarantadue anni fa! Presto inserirò sul blog la recensione di questo vecchio 33 giri, continuando a parlare del Natale in piena estate, nel frattempo è interessante constatare che il "diamond album" è soltanto la punta dell'iceberg di un 2012 che ha visto premiare dalla RIAA diversi altri dischi del catalogo di Elvis. Vediamo quali, tenendo a mente che il disco d'oro è assegnato per 500,000 e il platino per 1,000,000 di copie vendute.

I GOT LUCKY (Platinum)
ELVIS IN PERSON AT THE INTERNATIONAL HOTEL (Platinum)
ELVIS PRESLEY (Multi - Disc Platinum)
ELVIS (Multi - Disc Platinum)
THE VERY BEST OF LOVE (Gold)
ELVIS SINGS FOR KIDS (Gold)
MAHALO FROM ELVIS (Gold)
ELVIS CHRISTMAS (Gold)

Niente male, non c'è che dire! Sorprendenti il platino di I GOT LUCKY (Camden - 1971) e l'oro di MAHALO FROM ELVIS (Pickwick - 1978), due raccolte di moderato appeal, mentre il potenziale del repertorio natalizio del cantante è confermato dall'oro di ELVIS CHRISTMAS.  

4 commenti:

  1. Mitico post, come il mitico Elvis!
    ciao Roberto un caro saluto
    Tiziano.

    RispondiElimina
  2. Ciao Tiziano, grazie per la graditissima visita! Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Questa è la dimostrazione che quando Hal Wallis disse che Elvis Presley era l'unica cosa sicura dello Showbiz e che si poteva fare a meno di intitolarli(i film) ma bastava mettere un numero che avrebbero venduto lo stesso aveva ragione alla grande...fortunatamente il Re ci ha regalato tantissimi momenti di arte allo stato puro...perchè se era per quelli che facevano le compilation...ciao Roby

    RispondiElimina
  4. D'accordo con te Ivan! Tornando al "Christmas", dieci milioni di copie sono tante, ma comprensibili... vuoi mettere un Natale con la colonna sonora di Elvis? :)
    Ciao!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...