IL JUKE-BOX CON WAY DOWN



WAY DOWN / PLEDGING MY LOVE
RCA Victor  PB 0998 (Stereo)
Campione non commerciabile
[Italia - Settembre 1977]

Da ragazzino non acquistavo i singoli di Elvis. In effetti, per quanto desiderassi aggiungerli alla mia piccola collezione, non ne trovavo traccia in nessuno dei negozi di dischi che passavo al setaccio. Ripensandoci, avrei potuto chiedere a qualcuno che lavorava li, ma a undici anni ero piuttosto timido e non lo feci mai. Per i long play il discorso era diverso, me li ritrovavo davanti, disposti in file ordinate e non dovevo fare altro che sceglierne uno, ovviamente con il permesso di mia madre. L'album Moody Blue lo comprammo nel 1977 e quando lo feci girare sul piatto del mio rudimentale giradischi ascoltai per la prima volta Way Down. Mi piacque, ma, ad essere sincero, a colpirmi fu il vocione incredibilmente basso di J.D. Sumner, che io credevo appartenesse allo stesso Elvis. Questo potrà sembrare strano, ma correva il 1977 e del mio idolo sapevo ben poco. Verso la fine di quello stesso anno, Way Down e Pledging My Love trovarono posto nel Juke-Box del bar accanto alla mia scuola. Ricordo che al termine delle lezioni (ero in prima media) non tornavo subito a casa, ma andavo a prendermi una bibita o un pacchetto di gomme in quel bar, destinando l'ultima moneta che avevo in tasca a Way Down. Se ero fortunato, e di monete ne avevo un paio, allora di brani potevo ascoltarne due. Quando la potente voce di Elvis si diffondeva nella zona circostante, ad un volume che in camera mia potevo soltanto sognare, provavo un lungo brivido e mi guardavo intorno per cogliere gli sguardi e i commenti della gente.



*****

Foto di Roberto Paglia

4 commenti:

  1. Anch'io non trovavo i singoli di Elvis nei negozi di dischi...ma era il lontano 1982 e si trovavano cmq ancora gli LP (in prevalenza import dalla Germania e UK), ed anche le musicassette (era il pieno boom di quel supporto...). Nei juke-box sono riuscito a trovarne solamente un paio...tipici con etichetta arancione e stampigliata sopra la specifica sigla "jb" (juke box). Bellissima e rara questa tua versione NON COMMERCIALE !!!

    RispondiElimina
  2. Per quanto mi riguarda, non ho mai avuto una musicassetta di Elvis, credo sia una specie di record! :D

    RispondiElimina
  3. Le musicassette, seppure un supporto poco duraturo, permettevano di farti la tua personale compilation e portartela dietro con comodità (in macchina c'erano i mangiacassette, mentre a piedi il walkman): non potevi non portarti dietro Elvis...!!!

    RispondiElimina
  4. Giustissimo il discorso sulle musicassette, che erano praticissime, ma proprio non ci fu verso di farmele piacere, neanche un po'! :) Questa idiosincrasia poi si estendeva a tutti gli artisti che ascoltavo, non soltanto ad Elvis, quindi non ne facevo una questione strettamente collezionistica!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...