ELVIS: TOP 10 ALBUMS 1956 - 1977

Elvis con... Elvis' Golden Records

Tra il 1956 e il 1977 Elvis riuscì a piazzare nella Top 10 americana la bellezza di ventiquattro album. Un risultato davvero straordinario, partendo dal presupposto che la RCA tendeva ad inflazionare il mercato per mezzo di ininterrotte emissioni discografiche, azzerando l'aspettativa. A pensarci bene, gli effetti di questa non proprio oculata strategia vanificarono il potenziale di diversi album forti dal punto di vista qualitativo. Ad esempio, nella lista che vado a presentare fa sensazione l'assenza di grandi dischi come From Elvis In Memphis, Elvis Country e Elvis - That's The Way It Is. L'elenco potrebbe continuare ma non cambierebbe la storia e, soprattutto, non spiegherebbe fino in fondo le settantuno posizioni in classifica che separano Girl Happy da He Touched Me. Delle mosse non sempre azzeccate della casa discografica, così come dei long play compresi tra l'undicesimo e il ventesimo posto parlerò prossimamente.


# 1

ELVIS PRESLEY  (1956)
ELVIS  (1956)
LOVING YOU  (1957)
ELVIS' CHRISTMAS ALBUM  (1957)
G.I. BLUES  (1960)
SOMETHING FOR EVERYBODY  (1961)
BLUE HAWAII  (1961)
ROUSTABOUT  (1964)
ALOHA FROM HAWAII VIA SATELLITE  (1973)

Non sorprende il primo posto di Elvis Presley, Elvis, Loving You e Elvis' Christmas Album, i primi quattro album della stella più luminosa del firmamento musicale, pubblicati in un biennio irripetibile.

 Dopo il servizio di leva la popolarità di Elvis era ancora al suo picco e spesso prescindeva dall'effettivo valore delle sue incisioni. In questo senso G.I. Blues e Blue Hawaii misero definitivamente da parte il rock 'n' roll dei vecchi tempi sostituendolo con materiale più leggero, ma si trasformarono in spettacolari campioni di vendite.

Grande soddisfazione per il risultato conseguito da un bel disco come Something For Everybody, mentre stupisce quello di Roustabout, che si attestò sul gradino più alto della classifica a dispetto della sua impalpabilità e in piena Beatlesmania.

Aloha From Hawaii Via Satellite, il doppio live tratto dal leggendario concerto trasmesso in mondovisione, fu il primo numero uno a 33 giri di Elvis in nove anni. Il precedente era stato proprio Roustabout.


# 2

KING CREOLE  (1958)
ELVIS IS BACK  (1960)

King Creole, soundtrack di uno dei migliori film di Elvis ed Elvis Is Back, primo album del cantante dopo la sua esperienza sotto le armi, sono due splendidi dischi accomunati dallo stesso destino: per un soffio non raggiunsero la vetta della classifica. Tra l'altro, le vendite del capolavoro Elvis Is Back, comunque soddisfacenti, non poterono competere in nessun modo con quelle del contemporaneo G.I. Blues, ricco di brani disimpegnati.


# 3

ELVIS' GOLDEN RECORDS  (1958)
GIRLS! GIRLS! GIRLS!  (1962)
ELVIS' GOLDEN RECORDS, VOLUME 3  (1963)
FUN IN ACAPULCO  (1963)
MOODY BLUE  (1977)

Le vendite di Girls! Girls! Girls! e Fun In Acapulco non furono paragonabili a quelle di Blue Hawaii, ma garantirono posizioni elevate in classifica. Bisogna dire che in quel periodo lo standard qualitativo delle colonne sonore si manteneva su livelli accettabili.

Elvis' Golden Records e Elvis' Golden Records, Volume 3, compilazioni pubblicate  in un momento di grande popolarità del cantante e contenenti un numero impressionante di million sellers ebbero entrambe un ottimo impatto sul mercato. Per quanto riguarda Moody Blue, il terzo posto fu suo in seguito alla scomparsa di Elvis. Avremmo fatto volentieri a meno di questo successo commerciale. 


# 4

POT LUCK  (1962)
IT HAPPENED AT THE WORLD'S FAIR  (1963)

Pot Luck fu l'ultimo vero album in studio di Elvis fino al 1967: per cinque anni nei negozi di dischi sarebbero arrivate soltanto colonne sonore e raccolte. Inutile dire che questa mossa generò il progressivo allontanamento del cantante dalle zone alte delle classifiche.

All'epoca della sua emissione It Happened At The Word's Fair si rivelò il peggior album mai inciso da Elvis. Considerato lo scarso valore e il relativo insuccesso del singolo di lancio, fece fin troppo bene.


# 5

ELVIS IN CONCERT  (1977)

Questo ennesimo live è il primo di una serie infinita di album postumi, ma il progetto Elvis In Concert era partito due mesi prima della scomparsa di Elvis. Vale quanto detto per Moody Blue: vendite consistenti sull'onda emotiva generata dal triste evento.


# 6

KISSIN' COUSINS  ( 1964)

Ormai si era in piena British Invasion e i Beatles stavano mettendo a ferro e fuoco le classifiche statunitensi. A dispetto del non eccelso livello di molte delle canzoni che conteneva, Kissin' Cousin volò ancora alto in classifica. Va detto che Viva Las Vegas sarebbe stato un album nettamente migliore, ma per qualche motivo non se ne fece nulla.


# 7

[Nessun album piazzato al 7° posto]


# 8

GIRL HAPPY  (1965)
HARUM SCARUM  (1965)
ELVIS TV SPECIAL  (1968)

Per quanto possa sembrare paradossale, il magnifico Elvis - Tv Special, contenente la migliore musica dell'artista da molto tempo a quella parte, ottenne lo stesso piazzamento in classifica di Girl Happy e Harum Scarum, due fra le peggiori colonne sonore incise da Elvis per contenuto e qualità audio. 


# 9

[Nessun album piazzato al 9° posto]


# 10

ELVIS FOR EVERYONE  (1965)

Elvis For Everyone è la raccolta, ricca di inediti, che la RCA lanciò sul mercato per celebrare i primi dieci anni con Elvis. Sarà anche l'ultimo album ad entrare nella Top 10 fino al 1968. 

*****

Le classifiche alle quali faccio riferimento sono quelle di Billboard

Foto: Web

6 commenti:

  1. Un'articolo bellissimo!!!! certo che sono veramente sorprendenti alcune posizioni in classifica!
    Bravo Roberto!
    Davide Raga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Davide, felice di vederti da queste parti!

      Elimina
  2. Un grande articolo Roberto...anche per me
    è molto strano vedere i risultati di alcuni dischi
    rispetto ad altri...un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... spesso questa lista è all'insegna del paradosso. Un saluto a te, grazie per essere passato!

      Elimina
  3. I numeri 1 non sorprendono ad esclusione di Roustabout, ma mi sarei aspettato di vederci anche lì titoli come KING CREOLE, IS BACK!, la serie dei GOLDEN RECORDS (il volume 2 dove è finito...???!!!). Ma anche il TV SPECIAL non è da 8a posizione! Un articolo veramente molto interessante Roberto (le classifiche la tua passione...). Magari potrai deliziarci con una classifica dei TOP10 che parte dal 1978 ad oggi...

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Donny, le classifiche sono la mia grande passione, non solo per quanto riguarda Elvis. Mi interessano così tanto che questo articolo l'ho scritto a memoria, senza consultare libri per rinfrescarmi la memoria! Credo che in un prossimo post parlerò di questa passione. Le classifiche dal 1978? Ci arriverò senz'altro! Per quanto riguarda l'Elvis' Gold Records Volume 2... beh, non entrò neanche nei primi trenta... Ciao, a presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...