I'M COUNTING ON YOU: DA NASHVILLE ALL'AUSTRALIA


I'm Counting On You è da sempre una delle mie canzoni preferite di Elvis. Mi colpì profondamente quando la ascoltai per la prima volta, qualche decennio fa, e continua a tenermi compagnia ancora oggi, per quanto non le dedichi le attenzioni di un tempo. Tuttavia, a riprova di quanto mi sia rimasta nel cuore, confesso di cantarla spesso tra me e me, magari sotto la doccia oppure mentre mi reco al lavoro. A pensarci bene, mi cimento anche con brani di minor spessore musicale, quali Shake That Tambourine e My Desert Serenade (due veri e propri tormentoni per me), ma questo è un altro discorso. Tornando a voci di ben altro calibro, Elvis incise I'm Counting On You l'11 gennaio 1956 a Nashville, esaltando il romantico testo scritto da Don Robertson con pennellate di infinita dolcezza. Se ti sei resa conto di quanto profondamente apprezzo le cose che fai, allora sai quanto completamente io sto contando su di te. Parole semplici eppure toccanti, pronunciate da un artista giovanissimo ma già grande.


Di parole sarebbe bello spenderne qualcuna anche per When My Blue Moon Turns To Gold Again, How's The World Treating You e I Got A Woman, ma scopo del post è però quello di presentare l'extended play australiano che le contiene. Devo dire che le copertine che hanno poca attinenza con quanto musicalmente proposto le ho sempre digerite poco, ma questa considerazione personale non mi impedì di portarmi a casa il disco, quando fu sottoposto alla mia attenzione alcuni anni fa. In realtà questa è una ristampa datata 1982, perché in Australia l'ep I'm Counting On You era già stato emesso nel novembre del 1957, con copertina uguale a quella di Elvis (secondo lp del cantante) e diverso ordine dei brani.

I'm Counting On You
Elvis Presley
RCA 20045
Australia
1982

A
I'm Counting On You
When My Blue Moon Turns To Gold Again

B
How's The World Treating You
I Got A Woman



Disco, foto e testo: Roberto Paglia

11 commenti:

  1. Molte grazie per tutte queste informazioni, un abbraccio grande !!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Un grande abbraccio a te, grazie per la tua costante presenza!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Una copertina inappropriata (per le canzoni scelte) e poco accattivante (tranne la bella foto di Elvis). Cmq interessante post per i collezionisti....bello!!!

    RispondiElimina
  5. Bello il nuovo artwork di AboutElvis con le stelline tipo "Paramount " e anche l'arrangiamento dell'intero blog risulta chiaro, fruibile, con bei colori ed icone di collegamenti direi professionali: ottimo lavoro!

    RispondiElimina
  6. Grazie caro amico, soprattutto per le sempre graditissime visite. Il blog aveva bisogno di modifiche grafiche, ultimamente non mi piaceva proprio. Adesso si avvicina molto a come lo intendo io. Resta da aggiornarlo, ma presto provvederò in tal senso, cercando di non trascurarlo più! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. http://maximilien0101.blogspot.fr/

    RispondiElimina
  8. Brilliant _Thanks so much _ in sharing this

    RispondiElimina
  9. Yvw Roberto .
    Thus song too is one of my all time favorites from the fifties that Elvis sung.
    Have you wondered that he never revived this song during the sixties and seventies like he did on songs such " I Was The One " as he did on July 14th '70 # rehearsals for That's The Way It Is and August 12th '70 on out takes of same movie on his dinner show @ Las Vegas.
    My guess is that Elvis couldn't remember the lyrics to many of his early hits as specified on the vhs / dvd of Lost Performances during rehearsals
    This was released in 1980 on VHS when they found a list film can deep in a vault in the USA.
    .....
    Enjoy info
    Best regards sent
    Taking Care Of Elvis Forever

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...