DUE PAROLE SU "ELVIS PRESLEY: THE SEARCHER"

Oggi mi è arrivato il cd Elvis Presley The Searcher, che avevo ordinato sul web giusto qualche giorno fa. Sarebbe il caso di ricavarne una recensione in tempi ragionevolmente brevi, ma conoscendomi so già che difficilmente riuscirò nell'impresa. Nel frattempo, ho avuto modo di vedere il documentario omonimo, del quale questa nuova emissione discografica è colonna sonora. Che dire, gran bella produzione che offre, a conti fatti, una esauriente panoramica sulla carriera di Elvis... Però non mi è piaciuto granché, lo dico in tutta sincerità. Vagamente melodrammatico, raramente sorprendente, forse sarebbe meglio dire mai, a volte eccessivamente pignolo (troppo lunga la sezione iniziale dedicata alle radici musicali di Elvis), altre tirato un po' via. Soprattutto, fatti salienti della vita e della carriera del protagonista totalmente ignorati, comprimari anche importanti finiti nel dimenticatoio e così via. La parte dedicata agli anni '70 è quella che mi è piaciuta di meno, per vari motivi che non starò ad elencare in questa sede, almeno non oggi. Credo sia praticamente impossibile, in quanto noto soltanto a lui, spiegare il malessere che portò Elvis a lasciarsi andare. Una cosa è certa: Elvis Presley: The Searcher non ci è riuscito.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...